lunedì 27 febbraio 2017

FOGLIE TV - Studio Finagri: a Cerignola incontro con le aziende agricole



Studio Finagri  ha organizzato a Cerignola un incontro informativo con le aziende agricole del territorio. Nella sala consiliare del comune, completamente gremita, si è parlato di temi  quali le migliori colture da impiantare nell'ambito del Psr (piano sviluppo rurale )  e della certificazione di prodotto, sia bio che integrato.

venerdì 24 febbraio 2017

FOGLIE TV - Speciale Arysta a FruitLogistica - In Fiera per presentare l...



Arysta LifeScience aspira ad essere conosciuta e rispettata come una società che stabilisce nuovi standard nella produzione agricola applicando bioscienze in agricoltura.
Arysta LifeScience offre soluzioni moderne, progressive per la produzione agricola sostenibile;  sviluppa e commercializza un portafoglio unico di trattamento delle sementi, dellla protezione delle colture e BioSolutions prodotti ottimizzati sia per specialità e sia per seminativi. Gli investimenti nel programma di ricerca e sviluppo, gli impianti di produzione di livello mondiale, la nostra ampia rete di distribuzione permettono ad Arysta di fornire una vasta gamma di formulazioni innovative per i clienti di quasi tutto il mondo.

Xylella, inizia la lotta alla sputacchina

La Puglia meridionale si prepara ad affrontare un'altra primavera in prontezza operativa per mettere in campo tutte le misure agronomiche di contrasto alla diffusione del vettore della Xylella fastidiosa.
Nella giornata di ieri, 23 febbraio 2017, l’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia Leonardo Di Gioia e il direttore del dipartimento regionale Agricoltura Gianluca Nardone, con una breve nota inviata alla stampa, hanno ripreso i tratti essenziali della normativa vigente sul contrasto al vettore del batterio: la cicalina sputacchina. Ricordando tutte le misure agronomiche da adottarsi dall'11 marzo fino al 30 aprile. E i controlli sulla loro effettiva effettuazione a partire da maggio e fino al 15 giugno.

"Confidiamo nella collaborazione dei nostri proprietari e conduttori di terreni e di tutti gli enti locali perché sia data attuazione, dopo la prima decade di marzo, alle misure obbligatorie di lotta alla Xylella fastidiosa, nelle aree delimitate, private e pubbliche" affermano Di Gioia e Nardone riferendosi alle aree delimitate come ridefinite dal Decreto dell'Osservatorio fitosanitario n.16/2017.

"Infatti da marzo al 30 aprile sono obbligatori gli interventi di lotta agli stadi giovanili del vettore (cicalina sputacchina) nelle zone infette di contenimento e cuscinetto, come indicato nella delibera della Giunta regionale del 13 dicembre 2016 di ratifica delle 'Misure fitosanitarie per l'eradicazione e il contenimento della diffusione della Xylella fastidiosa'" ricordano ancora i vertici dell'assessorato Agricoltura. "In questo periodo dell'anno il vettore non è ancora infettivo ed è poco mobile".

Il controllo meccanico degli stadi giovanili del vettore è obbligatorio sia nei terreni agricoli sia extra-agricoli, come anche nelle aree urbane attraverso lavorazioni superficiali del terreno o, cosiddetta, trinciatura e successivo interramento della vegetazione spontanea.
Sono previsti i controlli sull'attuazione delle predette misure nei confronti dei proprietari/conduttori, a partire dal primo maggio e per i 45 giorni successivi, ovvero entro il 15 giugno 2017.


Gestione della produttività del ciliegio

Il convegno vuole evidenziare e trasmettere esperienze,tecniche e strategie per ottenere buone produzioni e garantire adeguati redditi ai cerasicoltori.
In questi anni la professionalità e le esigenze dei frutticoltori sono cresciute.
Questa nuova edizione vuole rispondere alle esigenze di chi intende aggiornare le proprie competenze e migliorare la qualità delle produzioni.

Verranno approfonditi gli aspetti agronomi riguardanti forme di allevamento,tecniche di potatura,monitoraggio e controllo nutrizionale della coltura con l ottimizzazione della fertirrigazione il tutto finalizzato ad una maggiore qualità e quantità  del prodotto e ad una minimizzazione dell'impatto ambientale.

Troppe varieta' di uva sul mercato, rendono il mercato piu' difficile

Nelle scorse settimane il mercato dell'uva ha raggiunto un buon livello, nonostante secondo Conrad Rijnhout dell'olandese VerDi Import sia al momento un po' rallentato.
"E' interessante osservare come si sviluppi la commercializzazione. Dal Sudafrica arrivano partite di qualità inferiore. La fornitura dall'India comincia ad aumentare con volumi maggiori rispetto all'anno scorso e anche le prime uve cilene sono in viaggio".

"Non si può parlare di prezzi fissi per le uve sudafricane - ha dichiarato l'importatore. Le Thompson sono offerte a 8 euro, ma raggiungono anche i 13 a seconda della qualità. Nel frattempo in Sudafrica si è conclusa la stagione delle uve senza semi, ma quella delle uve rosse Crimson ha davanti ancora qualche settimana".
Rijnhout non è felice del crescente numero di varietà inviate. "In passato le uve rosse passavano dalla Flame alla Crimson. Oggigiorno ne vengono offerte sei cultivar. Per un buyer di un supermercato è già una sfida riuscirle a distinguere, figuriamoci per il consumatore. Se a disposizione ci sono troppe varietà di uve, secondo me il mercato diventa più difficile".

Per maggiori informazioni:
Tratto da FreshPlaza
Conrad Rijnhout
Verdi Import


In Trentino nasce la banca della terra

La giunta provinciale di Trento ha dato il via libera ai criteri di costituzione della Banca della Terra, ovvero dell'inventario dei terreni pubblici e privati incolti, che i proprietari mettono temporaneamente a disposizione di quanti ne facciano richiesta per rimetterli in produzione.

"La finalità di questo strumento, previsto dalla legge 15 del 2015 sul governo del territorio - ha spiegato l'assessore all'agricoltura Michele Dallapiccola - è quella di contemperare fenomeni di abbandono e mancata coltivazione con l'esigenza di facilitare l'avviamento di nuove imprese agricole, con un conseguente ricambio generazionale, o il consolidamento delle imprese agricole già esistenti".

La Banca della Terra offre anche ai giovani aspiranti agricoltori di trovare terreni disponibili, anche se non provengono da famiglie di agricoltori o non hanno terreni in proprietà. Saranno le Comunità di valle ad effettuare un censimento dei terreni abbandonati o incolti e delle aree forestali da riportare all'uso agricolo presenti nel proprio territorio, mediante collaborazione con i Comuni interessati.


© Copyright ANSA


giovedì 23 febbraio 2017

FOGLIE TV - Speciale Arysta a FruitLogistica - Conferenza stampa intern...



Più di 20 giornalisti in rappresentanza delle maggiori testate giornalistiche agricole e agroalimentari di tutta Europa si sono riuniti durante FruitLogistica a Berlino invitati da Arysta LifeScience.
Arysta LifeScience sviluppa, commercializza e distribuisce soluzioni chimiche di alta
qualità, innovativi per la AgroScience globale. 
Con più di 200 principi attivi, Arysta LifeScience ha un portafoglio biologico e chimico ben integrato per fornire soluzioni complete ai coltivatori. La vasta gamma di offerte della società comprende BioSolutions, fungicidi, erbicidi, in- setticidi e trattamenti per sementi. 
Per ulteriori informazioni visita www.arystalifescience.com.